Silence s’il vous plaît! – odio e Amore, l’isolamento di una società e il suo disagio digitale

Spesso il significato letterale di una frase ben di scosta da quello d’uso comune del termine stesso. In tutto questo, il linguaggio appreso fra i banchi scolastici prima e nella vita poi, conducono ad una chiara riflessione che si potrebbe grosso modo tradurre così: Silenzio, se vi piace! Un imperativo letterale camuffato forse da un … Continua a leggere Silence s’il vous plaît! – odio e Amore, l’isolamento di una società e il suo disagio digitale

Il potere in un abbraccio (16/05/2019)

La luce accecante di una lampada satura la natura della stanza asettica immersa nel caldo abbraccio di un albero alla finestra. Le pareti tendono a scomparire, mentre gli occhi si chiudono e cercano il momento in cui il dolore colpirà. Gli occhi si richiudono di nuovo, mentre appare il tuo sguardo curioso verso la mia … Continua a leggere Il potere in un abbraccio (16/05/2019)

Se Dio fosse… Uno di noi

L'arte di saper rappresentare le emozioni, inducono gli esseri pensanti a doversi porre dei quesiti, talvolta esistenziali sulla natura dell'uomo e del suo Divino. Tali argomenti però, riservano non poche e spinose questioni di natura religiosa che hanno continuamente condotto gli stessi esseri umani, ad essere in guerra. Che siano esse di natura ideologica o … Continua a leggere Se Dio fosse… Uno di noi

Imprinting sociale, quando l’adeguamento comportamentale diventa involuzione cognitiva

Nella contemporanea esistenza fra umano e macchina, sono state elaborate azioni e pensieri atti alla crescita comportamentale e sociale di un individuo. L’influenza di queste reti sociali hanno caratterizzato un nuovo modo di opporsi agli stereotipi imposti dal passato, portando allo scoperto pregi e difetti di ogni persona, uomo e donna in primis, evidenziando le … Continua a leggere Imprinting sociale, quando l’adeguamento comportamentale diventa involuzione cognitiva

Tu mi fissavi da vicino ed io ti penso da lontano [porto 15/02/2019 ore 10:28]

Ingannevole è la vista, che nell'orizzonte profondo chiede asilo alla mente affinché costruisca lo sfondo a quel paesaggio desaturato. Solo auto, cancellate, ringhiere costeggiano il marciapiede verso il mare, un recinto di ferro smaltato e finta pietra squadrata compongono lo sfondo paradisiaco del mondo. Quello stesso che oltre gli sbarramenti, provoca fascinosi spasmi di paura, … Continua a leggere Tu mi fissavi da vicino ed io ti penso da lontano [porto 15/02/2019 ore 10:28]

Cercasi amore per la fine del mondo: pellegrinaggi emotivi sulla quarta dimensione

L'azione che compiamo nel ricordare un momento felice è sempre causato da una degenerazione di un'occasione poco propizia della vita presente. Il contesto spesso aiuta questo manifestarsi di comportamenti negativi che si incrementano con la giustificazione di un'azione in nome di ben più altre intenzioni che in realtà fanno parte della sfera egoistica camuffata da … Continua a leggere Cercasi amore per la fine del mondo: pellegrinaggi emotivi sulla quarta dimensione

Tout le monde debout, un amore politicamente scorretto

Piacevole commedia francese dai toni riflessivi ed estremanti sui luoghi comuni più disparati riguardanti la “disabilità”. Epiteti che sovente ci si avvale per etichettare una condizione di normalità al di fuori del nostro consueto vivere. Eppure questo film narra uno spaccato veritiero del finto moralismo che aleggia negli spiriti della società contemporanea. Gli stessi progettisti, … Continua a leggere Tout le monde debout, un amore politicamente scorretto